lunedì, 10 Giugno 2024

La Provincia di Trento si mette al riparo con la Polizia di Stato

La Polizia di Stato, rappresentata dalla persona di Alberto di Cuffa, Vicequestore e Dirigente del Centro Operativo Per la Sicurezza Cibernetica del Trentino, ha firmato con Paride Gianmoena, Presidente del Consorzio dei Comuni trentini, un protocollo d’intesa volto al prevenire e contrastare i crimini informatici nella Regione a Statuto Speciale. A “supervisionare” al momento della firma era presente anche Giuseppe Petronzi, il Commissario del Governo per la Provincia di Trento.

Grazie a questo accordo, che fa parte del Progetto per la Cyber Sicurezza dei Comuni ItalianiPRO-C2SI, sviluppato dal Capo dalla Polizia di Stato e da Anci – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, verranno adottate nuove procedure di intervento, che garantirà una migliore risposta alle emergenze, e avverrà uno scambio costante di informazioni tra le infrastrutture digitali e i Centri Operativi territoriali, sempre al fine di migliorare la risposta alle emergenze. Inoltre i tecnici potranno usufruire di numerosi corsi di formazione e aggiornamento.

Leggi anche: CYBSEC-EXPO: le interviste dei protagonisti

Con questa firma si nota una volontà da parte delle regioni di “correre ai ripari” e proteggersi, visti anche tutti gli attacchi informatici che in tempi recenti hanno colpito la nostra Penisola.

Cybsec-news.it vi invita alla prossima edizione della CYBSEC-EXPO, in programma a Piacenza nel 2025.

Latest article